Il cammino portoghese

Il cammino portoghese

Il Cammino Portoghese da Porto a Santiago con variante litoranea da Baiona a Vigo. 21 – 30 Aprile 2018 (con auto al seguito)

Storia- Giacomo, figlio di Zebedeo, pescatore, era uno dei 12 apostoli,come il fratello Giovanni l’Evangelista. Secondo il racconto della tradizione, dopo la resurrezione di Cristo per molti anni girò la penisola iberica per compiere l’opera di evangelizzazione. Tornato in Palestina fu fatto decapitare nel 44 dal re Erode Agrippa, che temeva che l’apostolo acquisisse un eccessivo potere; i suoi discepoli Attanasio e Teodoro ne raccolsero il corpo e lo trasportarono segretamente con una nave nei luoghi della predicazione. Sbarcati nei pressi di Finisterre si addentrarono in Galizia e gli diedero sepoltura. Nei secoli però si perse ogni traccia del sepolcro. Nell’anno 813 l’eremita Pelagio vide, per molti giorni successivi, una pioggia di stelle cadere sopra un colle. Una notte gli apparve in sogno San Giacomo che gli svelò che il luogo delle luci indicava la sua tomba. Pelagio rimosse la terra che nei secoli si era depositata e scoprì il sepolcro. Ne diede notizia al vescovo di Iria Flavia, Teodomiro, che confermò la veridicità dell’accaduto: la tomba conteneva tre corpi, uno dei quali con la testa mozzata, ed una scritta: “Qui giace Jacobus,figlio di Zebedeo e Salomè”.La notizia si diffuse e da qui iniziò il culto di Santiago.

PROGRAMMA PRELIMINARE

Giorno 1- partenza con il volo prescelto e ritrovo all’aeroporto Francisco de Sà Carneiro  di Oporto intorno alle h 12:30. Ci recheremo in centro con la metropolitana (Linea viola, 30 minuti , biglietto € 1,80) per una visita del centro città; i bagagli si potranno lasciare presso il deposito della stazione di Sao Bento. Nel tardo pomeriggio metropolitana per Pòvoa de Varzim. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 2- dopo colazione trasferimento in auto a Sao Pedro de Rates, per la 1° tappa del nostro Cammino – Sao Pedro de Rates – Barcelos, tappa considerata breve, 16 km ideale per scaldarci le gambe. Arrivo in uno dei luoghi più emblematici della via Lusitana e del Portogallo, Barcelos. Visita di Barcelos, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 3- dopo colazione partenza per una tappa lunga, con due colline da superare, l’alto da Portela e l’alto da Albergaria. Barcelos – Barcelos -Ponte de Lima, distanza totale km 33, essendo molto lunga nessuno si farà problema se, arrivati ad un certo punto se prenderemo l’auto. Ponte de Lima deve il suo nome al fiume omonimo, in cui i Romani vedevano il mitologico Lete, il fiume dell’oblio che cancellava la memoria; non volevano attraversarlo per paura di perdere il ricordo della patria. Visita di ponte de Lima, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 4- dopo colazione partenza per la nostra tappa, Ponte de Lima – Rubiaes, km 18, considerata forse la più bella e faticosa del Cammino. Entriamo nella valle del Coura seguendo l’antico tracciato della via Romana fra vigneti e boschi di conifere. Prima di arrivare a Rubiaes ci attende l’Alto da Portela Grande , che con i suoi 400 m è il tetto del Cammino Portoghese. Arrivati a Rubiaes prenderemo il taxi per Tui e di lì il bus di linea per Baiona. Arrivo a Baiona, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.  Baiona è la città di mare più turistica della Galizia del Sud ed è anche 1 città antica ben conservata. Nel lontano 1° marzo 1493 la caravella Pinta di Cristoforo Colombo arrivò proprio qui, nel porto di Baiona, annunciando la scoperta delle nuove terre al di là dell’Atlantico. Si può visitare una riproduzione della nave, nel porto di Baiona.

Giorno 5- Dopo colazione iniziamo la variante litoranea che ci condurrà lungo l’oceano a Vigo- Avremo l’alternativa di seguire il Cammino della Costa o percorrere la ciclabile che corre parallela ad essa. Anche questa tappa è lunga, 33 km in totale, ma siamo sempre in contesto urbanizzato, per cui anche qui non ci saranno problemi a chiamare l’auto di supporto prima di stramazzare al suolo. Arrivati a Vigo prendiamo il bus per Redondela. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 6- dopo colazione riprendiamo il Cammino tradizionale che costeggia la ria di Vigo con una tappa considerata facile e corta, 21 km fino a Pontevedra, la capitale del Cammino portoghese in Galizia. Oggi vedremo uno dei più bei paesaggi di pura natura galiziana con molti panorami. A Pontevedra ci attende la famosa chiesa della Vergine Pellegrina, patrona della provincia. Visita di Pontevedra, cena e pernottamento.

Giorno 7-  colazione lasciamo Pontevedra per la nostra tappa fino a Caldas de Reis, km 24. Siamo nelle terre chiamate Rìas Bajas, importante zona vinicola.  I Petroglifi – Incisi sulla pietra migliaia di anni fa, i petroglifi sono una delle prime forme di comunicazione. Antenati dei simboli che avrebbero dato vita alla scrittura e al passaggio dalla Preistoria alla Storia, queste forme di arte rupestre servivano agli autori per comunicare con gli dei, segnalare il territorio oppure semplicemente invocare la fortuna per una spedizione di caccia. E le Rías Baixas in Galizia, zona che noi percorreremo oggi sono piene di queste rappresentazioni, oltre che di dolmen e di castros, che sono i resti di antichi villaggi rupestri. I petroglifi galiziani appaiono su rocce granitiche,normalmente su “outerios” (piccole elevazioni del terreno) di media e bassa altezza. Furono realizzati durante l’età del bronzo, alla fine dell’era megalitica. Grazie all’auto di supporto chi desidera potrà andare a il Campo de Lameiro, ricco di Petroglifi.  Caldas de Reis deve il suo nome al complesso di acque termali già note in epoca romana.Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 8- dopo colazione il Cammino ci condurrà in uno dei posti più emblematici della mitologia Jacobea, Padròn.La tappa è breve, 19 km. La storia di Padròn è indissolubilmente legata a quella di Compostela. I discepoli di San Giacomo Attanasio e Teodoro rubarono il corpo e lo trasportarono, dopo un viaggio marittimo di 1 settimana in Galizia, per seppellirlo dove egli aveva 

predicato. La nave fu attraccata ad un Padròn , una pietra cilindrica che da origine al toponimo della città- Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno 9- ultima tappa del nostro itinerario. Dopo colazione partenza per santiago di Compostela, dove arriveremo dopo aver percorso 25 km. Il percorso non presenta difficoltà, la breve salita al promontorio di Milladoiro è compensata dalla vista in lontananza delle torri della Cattedrale. Arrivo a santiago e visita del centro, con la famosa Cattedrale. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno 10- Giornata a disposizione per visite. Rientro a destinazione secondo l’orario del volo prescelto.

 

 

Translate »